Aliunde Perceptum

Slider

Il nostro servizio

La locuzione latina “aliunde perceptum” indica ciò che è stato percepito da altra persona; nell’ambito del diritto del lavoro è usata in relazione al licenziamento illegittimo. In caso di licenziamento illegittimo, l’ammontare del risarcimento del danno derivante dallo stesso licenziamento illegittimo deve essere decurtato della retribuzione che il lavoratore ha percepito da altri datori di lavoro con i quali ha instaurato un rapporto di lavoro successivo al licenziamento. Spetta al datore di lavoro l’onere di provare l'”aliunde perceptum”, dimostrando in giudizio non soltanto il fatto della nuova occupazione reperita dal dipendente che chiede di essere reintegrato, bensì anche il suo reddito, essendo questo il fatto che consente di ridurre l’entità del danno presunto.

Il servizio “Aliunde Perceptum” è composto da una serie di investigazioni che consentono all’azienda (o datore di lavoro), che affronta un contenzioso del lavoro, di determinare e provare l’Aliunde Perceptum, accertando se vi siano stati compensi percepiti dall’ex dipendente dopo il licenziamento.

Attraverso specifiche indagini è possibile infatti ottenere informazioni sull”esistenza di posizioni lavorative, attualmente esistenti o pregresse, sia ufficiali che non. Ottenendo una panoramica completa delle fonti di reddito post licenziamento, il datore di lavoro può quindi  ridurre o annullare completamente la richiesta di risarcimento dell’ex dipendente.

A chi è rivolto il servizio

Al datore di lavoro o all’azienda che si trovi nella situazione di dover dimostrare che l’ex dipendente ha percepito retribuzioni da altri datori di lavoro dopo il licenziamento.

Perchè scegliere NEMESIS

  1. Risultato completo grazie alla coordinazione di più reparti.
    Le prove vengono recuperate grazie al controllo incrociato di dati telematici e informazioni raccolte tramite investigazione diretta.
  2. Rispetto della privacy e delle normative vigenti.
    Tutte le investigazioni vengono svolte utilizzando sistemi e tecniche avanzate, nel rispetto della privacy e delle normative di legge vigenti.
  3. Velocità e professionalità.
    Il nostro servizio permette di ricevere le informazioni e i dati richiesti in tempi brevi, senza influire sulla completezza delle indagini.

Rispondiamo ad alcune vostre domande

In quanto tempo potrei ricevere le informazioni che cerco?
Questo tipo di indagini ha un tempo di risoluzione che varia in base alla complessità delle informazioni da recuperare. Il tempo minimo per l’elaborazione dei dati diretti e telematici è di 1 settimana.
Perchè richiedere questo servizio?
Le informazioni ricevute dall’investigatore privato permetterebbero al datore di lavoro di dimostrare in giudizio non soltanto il fatto della nuova occupazione reperita dal dipendente che chiede di essere reintegrato, bensì anche il suo reddito, essendo questo il fatto che consente di ridurre l’entità del danno presunto.
Come si fa ad ottenere lo sconto del 10%?
Se prenoterai il servizio tramite il sito o telefonicamente, otterrai uno sconto del 10% sull’intero servizio. Per ottenerlo tutto quello che devi fare è: cliccare sul bottone “ottieni uno sconto extra” oppure contattaci telefonicamente per avere tutte le informazioni dettagliate.