Il permesso 104 può essere condiviso?

Un decreto legislativo molto recente, entrato in vigore ad Agosto 2022, ha previsto la possibilità concreta di una 104 “condivisa”. Vediamo insieme cosa si intende.

Il permesso 104 condiviso

Il Permesso 104 Condiviso

Iniziamo il nostro articolo con un breve ripasso degli elementi fondamentali del famoso permesso 104.
Come già approfondito nel nostro articolo L’abuso dei permessi 104 e il licenziamento, il permesso 104 è così chiamato perché derivato dalla Legge 104 del 1992, legge di eccellenza in tema di assistenza.

Questa legge, per facilitare e favorire l’assistenza a chi purtroppo soffre di disabilità, prevede la possibilità di usufruire di 3 giorni al mese, considerati veri e propri permessi dal lavoro.In questi tre giorni, dedicati sia a chi soffre in prima persona di disabilità che ai suoi parenti incaricati della sua assistenza, si possono svolgere attività a favore del disabile, attività che lo stesso non può svolgere o che non può fare da solo, e usufruire di vero e proprio tempo di svago per scaricare le responsabilità derivate da questo ruolo.

Un decreto molto recente, il n. 105 del 2022, proprio per alleggerire le responsabilità in capo a chi si occupa di un parente disabile, ha stabilito che si potessero condividere questi permessi con qualcun altro.

Il permesso 104 condiviso

Da agosto 2022, infatti, non esiste più il “referente unico per l’assistenza” ma più persone possono essere incaricate dell’assistenza dello stesso disabile.Come si legge nel decreto, si è pensato di allargare i permessi 104 a più persone contemporaneamente:

«al fine di conciliare l’attività lavorativa e la vita privata per i genitori e i prestatori di assistenza, nonché di conseguire la condivisione delle responsabilità di cura tra uomini e donne e la parità di genere in ambito lavorativo e familiare»

I giorni di permesso sono però invariati, restano infatti 3 al mese, e possono essere divisi tra più beneficiari.
Niente di nuovo, anche sulle modalità di utilizzo degli stessi permessi. Le attività considerate lecite restano inalterate, così come le ultime pronunce della Cassazione, come quella relativa alla liceità dell’assistenza a distanza, in determinati casi, come già approfondito nel nostro articolo precedente Legge 104: l’assistenza “a distanza” è legittima?.

In realtà, e come sempre, il nostro paese è in ritardo. La direttiva Ue che stabiliva la condivisione della 104 tra più persone, è infatti del 2019.

Inoltre, ancora in tema di disabilità, il decreto in oggetto ha poi esteso la platea dei beneficiari dei congedi straordinari per disabilità, i famosi permessi 151, introdotti appunto dal Decreto Legislativo n. 151/2001, che stabilisce un periodo di due anni di assenza retribuita dal lavoro per l’assistenza ad un disabile. Il nuovo decreto dell’agosto scorso ha ampliato la platea dei beneficiari di questa aspettativa. Ora, infatti, è possibile che a richiederli sia un convivente di fatto e non soltanto il coniuge, a differenza di ciò che accadeva in precedenza.

Il permesso 104 condiviso

Cosa può fare l’investigatore

Le indagini aziendali, da qualche anno, rappresentano circa la metà del lavoro dell’investigatore privato. Il rapporto di fiducia che lega le aziende all’investigatore si è andato piano piano rafforzando, soprattutto in considerazione del grande supporto e dell’aiuto concreto che questo professionista può dare in determinate situazioni.
Le indagini sugli abusi del permesso 104 rientrano nella casistica delle indagini per assenteismo, le più richieste in ambito aziendale.

L’ampliamento della platea dei beneficiari di questi permessi, di sicuro, non fermerà gli abusi, anzi. Con pedinamenti, appostamenti e riprese fotografiche, l’investigatore potrà provare l’attività del vostro dipendente e lasciarvi le possibili valutazioni sulle conseguenze di quei comportamenti.
Se siete quindi sospettosi sui permessi richiesti dai vostri dipendenti e sulle loro assenze, non esitate a richiedere una consulenza sul vostro caso.

Cerchi un investigatore per un abuso del permesso 104?